giovedì 26 luglio 2018

Veleggiando

Onde asciutte fino all'orizzonte, grigie, ocra.
Acqua poca, poche parole. Un poco di ombra sul tappeto, seduti in cerchio.
Sali e scendi ma ti porti da solo, avanti ancora, avanti.



Onde negli occhi s'affacciano alla mente
liquidamente colano,
sospingono, 
la riempiono onde infinite
fluttuano i pensieri liberi, pensieri nuovi.


Naadam

venerdì 29 giugno 2018

A mezz'aria sul ghiacciaio di Corbassière, Vallese, Svizzera.

Non posso fare a meno di percorrere la passerella per trovarmi sospesa di fronte al ghiacciaio.
Un ponte ondulante a 70 metri di altezza, che crea un cammino diretto di 210 metri tra una montagna e l'altra. Tra una sponda e l'altra. Tra un qui e un là, per continuare ad andare, variando un po' il percorso.

La passerella sul ghiacciaio
Poi ritorno sulle sue sponde per percorrerne almeno per un tratto i bordi.
Ai bordi del ghiacciaio



giovedì 31 maggio 2018

Dal ponte di Rialto

Senza sosta sul Canal Grande, Venezia. Scambi, incontri. Pensieri che scivolano, idee che nascono, azioni che giungono a compimento. Come è sempre stato, centro fervente di creatività.




domenica 29 aprile 2018

Plaza Grande, Quito

Quito, Plaza de la Indipendencia o Plaza Grande, Ecuador
La piazza è incontro, la piazza è vita.


Plaza de la Indipendencia, la Plaza Grande
 Non si è più soli. Per quel momento.



Non serve parlare. Si sta. In compagnia. E se si vuole, si parla, niente di più facile. Niente di più  normale. 



Va e vieni. Un sorriso, uno sguardo, un cenno, due chiacchiere.
Piazze latine del mondo.

sabato 31 marzo 2018

Notte sul Kilimanjaro

Kili di notte
Notte tersa e nera, così tersa che ti sembra di vedere nel buio cupo, profondo interminabile, e infatti vedi il nero, un nero brillante che riverbera e ti illumina dentro e così puoi vedere davvero.
Cammini.


mercoledì 28 febbraio 2018

Ancora tempo di neve. Come fossi al mare, solo gli indumenti cambiano.

Mi immergo e riemergo, la neve mi sfiora, talvolta mi faccio avvolgere, poi prendo un grande respiro di vasto spazio biancoazzurrorosato.
Plateau di Glières, Alta Savoia







mercoledì 31 gennaio 2018

Gli occhi pieni di Alpi dalla cima della Dôle, 1677 m., nel Jura Vaudois.

Dal Monte Bianco alle Grande Jorasses, le varie Aguilles, la Dent du Midi e ancora più in là, fino a Jungfrau, Mönch e Eiger.


L'arco alpino dal Monte Bianco (e anzi, da alcune cime a ovest del massiccio) al trittico Eiger, Mönch, Jungfrau
Salendo sulla montagna, passo ora in Francia, ora in Svizzera saltando di qua e di là della frontiera indicata dalle vecchie pietre di confine.

Il giglio, sono in Francia

Ora in Svizzera nel cantone Vaud. République helvétique une, RHU, pare almeno, fine '700

Sbuco dalle nuvole per vedere ancora, finalmente.

Il mondo sopra—il mondo ancora dalla cima della Dôle


Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *