lunedì 25 settembre 2017

Visioni d'Islanda

In Islanda

Orizzonti piatti e lontani, corro sui prati lavici e sul mare e ancora vado, oltre le montagne. Case basse tra il chiasso degli uccelli che cercano, o forse solo si dilettano con il vento.

Camminando lungo la costa
Una bocca sul mare e sul cielo, la bocca del mare e del cielo. Anch'io ho qualcosa da dire e da ascoltare.


Ascoltando il cielo e il mare
Docili e piccoli, monto in groppa a uno grigio dalla criniera più  scura e, centauro, mi fondo al suo movimento fluido, leggero e al contempo energico.

Cavalli islandesi, pronti per una galoppata
Il mare mi strapazzava e mi riempiva di doni, i suoi cristalli ancora mi fanno brillare.

Ricordando il mare



Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *